Tifone

Sono uscito dallo studio alle 16.00, sono entrato in casa alle 21.15: direi che per quest’anno ho dato abbastanza alla voce “Natura Ribelle”.

Piuttosto, domani 22 settembre 2011 i Casino Royale suonano a Milano insieme agli Specials: e’ qualcosa di epico per chi ama il genere e che mi fa fare un salto indietro di oltre vent’anni, all’alba della avventura Royale.

Soffro come un cane all’idea di non poter essere li con la macchina a documentare, pero’ idealmente ci saro’: in prima fila, con la Fred Perry e il barracuta, a spintonare gli skins sull’intro di Casino Royale.

Ve lo meritate, dopo tutti questi anni.

 

PS: che a voler vedere, certe cose non le abbiamo fatte mica per caso.

Annunci

Io e la mia ombra – PARDO & RATA / POST Remix

Il remix si scarica gratuitamente QUI

 

 

 


Io e la mia ombra

E’ il nuovo disco dei Casino Royale.

Bello e’ bello, ma io non posso farne una recensione: prima di tutto sono troppo di parte e poi non riuscirei a scrivere di un disco come fanno le riviste di musica. Tipo quando si leggono delle recensioni che non si capisce nulla e parlano di tutto tranne che del disco stesso.

E poi per me Casino Royale e’ come la squadra del cuore: non importa in quale serie gioca perche’ saro’ sempre li a sostenerli, a prescindere dal risultato.

Vabe’, questa estate cadono due anniversari per me: dieci anni dalla prima volta che sono venuto in Giappone e quindici anni dalla mia prima copertina per i Casino, 1996 Adesso! il disco dal vivo.

Con questo gruppo ho un rapporto speciale, spesso li definisco la mia seconda famiglia. Con loro ho condiviso tanto, sopra tutto il periodo piu’ difficile, dal 1998 al 2007, quando Milano ha iniziato ad accartocciarsi su se stessa e ogni giorno rimaneva un pezzo di gruppo per strada, insieme alle persone e alle esperienze sgomberate con la forza o meno. Giusto il progetto un po’ cupo di Royalize a tenere la barra dritta nei club e in mezzo alle foreste, proiettando vhs di led colorati e dancing queen sulle fiancate dei furgoni.

E poi la solita storia dell’essere sempre uno o due passi avanti rispetto al resto della scena musicale: chi amava questa cosa, chi la vedeva come una forma di snobismo (credo la maggior parte).

Col passare degli anni mi sono innamorato e ho imparato quando sono delicati i meccanismi che fanno funzionare un gruppo di persone, osservandoli e fotografandoli. Palco, hotel, furgone, autogrill, backstage, studio fotografico, studio tv, casa: c’e’ un po’ di tutto tra le mie foto, incasinate e sparse tra Milano e Tokyo.

E poi c’e’ una cosa, secondo me molto bella, che accomuna tutti quelli della Royale Family: siamo inesorabilmente fuori tempo. Spesso potrebbe sembrare frustrante, ma quando osservi le facce delle persone che ti sono intorno e stanno guardando e ascoltando quello che fai, capisci di aver fatto centro. E la cosa piu’ bella e’ che sono loro che ti seguono nel tuo andare fuori tempo.

Quando ho lasciato l’Italia, sapevo di perdere anche l’opportunita’ di stare insieme a loro e continuare a fare quello che piu’ mi piaceva. Credo che sia il prezzo piu’ alto che ho pagato, almeno dal punto di vista creativo. E’ strano vedere un disco di Casino Royale fatto e finito senza aver potuto documentare e, perche’ no, partecipare al processo creativo. Strano e anche un po’ doloroso, lo ammetto. Ma l’ascolto fa passare tutto, e  poi arriva la consapevolezza che la mia seconda famiglia “sta’ davvero in forma”, come direbbe il Golden Boy Danilo.

Adesso che ne ho scritto mi sento meglio!

E vi confesso anche che ho avuto il disco quasi due mesi fa in anteprima. E’ stato, a modo suo, un antidoto al terremoto ma anche la colonna sonora di quei giorni, con la citta’ buia e il libro “Muori Milano Muori!” di Gianni Miraglia letto nei tunnel della metropolitana. Privilegi da terremotato.

Ali, Pardo, Patrick, ci rivediamo presto (come al solito).


The Original One Royale Rockers


Casino Royale in Tokyo

Lo so che potrebbe essere anche essere stata scattata ovunque, ma un tonno cosi’ dubito che lo troverete  nei pressi del Mercatone dell’Arredamento di Fizzonasco.

Grazie della visita fradei, ci vediamo in Italia.


Casino Royale in Shibuya


Casino Royale – Royale Rockers Reggae Session Pt.2

Ecco la seconda parte