LNZ on TV

Ebbene si, nonostante la timidezza che da sempre mi accompagna, ho deciso di partecipare a un programma sulla NHK, grazie a Maria.

Sono anni che si occupa di scrivere e produrre per la tv di stato giapponese, un programma in cui si insegna l’italiano. Essendo tv pubblica (e quindi di servizio), ogni settimana ci sono anche delle lezioni di diverse lingue: italiano, inglese, cinese, coreano etc. Di solito ci sono dei personaggi fissi (uno madre lingua e uno o due giapponesi) che conducono il programma, affrontando di volta in volta, diversi temi.

Quest’anno Maria ha deciso di presentare la vita di cinque italiani che vivono in Giappone, raccontando il lavoro, il tempo libero e la vita quotidiana. Ha iniziato con Andrea, uno chef perugino. E qui faccio subito una premessa: Andrea, nel suo lavoro, ha un approccio decisamente poco italiano, motivo per il quale e’ stato scelto. Gran sperimentatore, e’ stato filmato mentre fa acquisti all’alba al mercato del pesce di Tsukiji, con una disinvoltura da fare invidia. E poi ci sono delle performance, durante le quale presenta piatti ispirati all’architettura…

Segue Fabio, (hair stylist? barbiere? parrucchiere? non so mai come chiamarlo…), capigliatura da Joe Strummer e lunga esperienza di lavoro a Londra. Gestisce un posto chiamato Sin Den (un cubo nero con degli stencil sottilissimi bianchi a decorare) e ha un profilo fi facebook che sembra la parete di un’agenzia di modelle. Viene da Giffoni (Salerno) ma sembra un tedesco quando lavora. Sara’ per questo che tutti i suoi colleghi giapponesi lo rispettano all’inverosimile?

Quindi io. Abbiamo girato in una casa/studio a Omotesando, mentre scattavo abbigliamento maschile. Poi esterno a Nakano, in un negozio di macchine fotografiche usate. Segnalo scena strappa lacrime di me con sguardo lesso, mentre contemplo la vetrinetta contenente esemplare della mia prima reflex…quindi in studio a Shimokitazawa mentre proviamo con la band (e relative infamate da parte dei membri al momento delle interviste, ne sono certo) e alla fine tutti a bere in un bar/osteria in stile Okinawa, con pianoforte scordato e pile di vinili ovunque.

Il prossimo sara’ un uomo bellissimo (sembra Sean Connery), che lavora anche come modello, mentre il quinto al momento e’ in lavorazione (in bocca al lupo).

La cosa piu’ bella e’ che ci conosciamo tutti, credo anche grazie alla mostra Venti Italiani, che ho fatto quasi due anni fa, e nella quale tutti i soggetti erano in qualche modo coinvolti. Fu in quell’occasione che conobbi Maria per la prima volta e le chiesi di essere ritratta. Accetto’ senza pensarci un secondo, facendosi fotografare in mezza alla folla del sabato pomeriggio, vestita con l’uniforme da studentessa. Impossibile quindi dirle di no.

Dai, non lo nego: mi sono divertito, anche se mi vergogno un po’. E occhio perche’ potrei prenderci gusto.

Annunci

13 commenti on “LNZ on TV”

  1. Giorgia ha detto:

    facci sapere se si potrà vedere qualche fotogramma (pesce lesso o no che sia)….baci!

  2. Portinaio ha detto:

    Maria “Strike a Pose”!
    Io mi propongo come velina…e tu fai il Gabibbo 😛

  3. sergio brunozzi ha detto:

    ….visto che ci stai prendendo gusto…..non starai per caso facendo un pensierino per Maria…..che, se dovesse essere la ragazza della foto, è proprio carina…..complimenti….per tutto quello che fai
    un abbraccio
    sergio

  4. disma ha detto:

    mitico LNZ 🙂 prego iddio onnipotente che mettano la trasmissione in podcast sul sito del NHK!

  5. Watanabe ha detto:

    Grandissimo, aspettiamo il video.
    Quello che più mi ha sconvolto però è la frase:

    Essendo tv pubblica (e quindi di servizio), ogni settimana ci sono anche delle lezioni di diverse lingue: italiano, inglese, cinese, coreano etc

    ok mi riprendo un attimo. In giappone la tv pubblica insegna le lingue straniere.
    Sarà anche trash come dicono la tv giappo ma a me sembrano avantissimo.

  6. Ken Matsudaira ha detto:

    @Watanabe
    La TV Giapponese è avanti sotto tanti punti di vista, culturale, tecnologico e di vastità di programmi.
    Penso che il paragone con la TV che viene offerta in italia non sia possibile, troppo differente :o)

  7. NHK | Disma ha detto:

    […] Jun 22nd, 2011 by Disma. Leggendo il post di Lorenzo Barassi, che racconta la sua esperienza televisiva con la NHK, mi è venuta in mente una […]

  8. Lorenzo Barassi ha detto:

    Video per ora non ne ho. Appena mi passano il DVD, pensavo di postare qualche fermo immagine, visto che NHK e’ molto attenta hai diritti e se pubblicassi qualcosa su Youtube, me lo cassano di sicuro.

    @portinaio: e’ vero che non son un’acciuga, ma il gabibbo mi pare eccessivo 😀
    @disma: se TU invochi l’onnipotente, inizio a tremare. Maya are just around the corner…
    @sergio: hai capito il brunozzi, eh eh eh…ricambio l’abbraccio
    @watanabe: vale la risposta di ken. detto cio’ le trashate ci sono, ma le fanno le tv private.

  9. Don Camilla ha detto:

    uh mamma mia!
    con tuto sto casino ci siamo dimenticati gli scatti per Venti Italiani Vol.2!!!!
    quando riprendiamo?
    TheBigPastaBoss aspetta ancora….

  10. Alessandro Brandoni ha detto:

    Lo trasmettono anche su NHK international? Se si tengo pronto il telecomando di Sky.

  11. Portinaio ha detto:

    Lorè…ma le mie puntate le guardi? Anch’io voglio dei frame…c’è uno su Youtube che ha pubblicato tutte le lezioni della Nhk..e non l’hanno ancora ucciso…

  12. Lorenzo Barassi ha detto:

    Abbiate pazienza 😀

  13. Paolo ha detto:

    Vogliamo il video!!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...