Evviva l’estate

Cielo bianco latte spalmato su una distesa di palazzi grigi, beige e marroni in tutte le possibili sfumature. Caldo umido che si incolla nei polmoni come i tessuti sulla pelle. La stessa identica luce dalle 5.00 alle 17.30.

In estate sembra di essere sotto un enorme bank (lampada da studio fotografico che emana luce diffusa): poco contrasto, ombre morbide, innumerevoli varianti del grigio, umori appiattiti. Proprio come la fotografia giapponese, espressione conseguente anche di queste caratteristiche.

Hanno ragione la maggior parte dei giapponesi che conosco: l’estate e’ la stagione meno bella.

Annunci

3 commenti on “Evviva l’estate”

  1. disma ha detto:

    però, in compenso, escono dai nidi anche degli enormi scarafaggi volanti 🙂

  2. Lorenzo Barassi ha detto:

    Madonna Disma, le cicale bomba con le ali giganti.
    Mi sa che qui entriamo su un terreno minato per te…

  3. disma ha detto:

    assolutamente sì


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...