Inglese in Giappone

Sinceramente non pensavo che la situazione fosse cosi’. Mi ero riproposto di imparare il giapponese, intenzionato a comunicare meglio con gli amici e delegando all’inglese il compito di lingua da lavoro, visto che anche nel mio campo e’ estremamente utilizzata. Ma a quanto pare l’idioma piu’ diffuso al mondo, nel 2008 stenta ad attechire in Giappone. Lo studiano praticamente tutti dalla scuola media in poi, ma la maggior parte non lo parla. E ovviamente mi sono fatto la mia teoria a riguardo: per lo piu’, si vergognano a causa di una pronuncia per loro davvero impossibile.

Effettivamente l’inglese compensa la sua grammatica da scuola elementare, con una pronuncia davvero bastarda. Il problema e’ che qui, siccome vogliono fare i precisi, cercano di riprodurre fedelmente quei suoni che pero’ non hanno nel loro corredo linguistico: l’esempio classico e’ il “the” banco di prova dei piu’ infidi, per chi si cimenta con l’inglese. Io non riesco a pronunciarlo correttamente in modo naturale, quindi spesso opto per un classico, ben diffuso quanto ignorante “de” che pero’ a quanto pare ha una certa funzionalita’, visto che di norma, mi capiscono. Qui no. Qui il concetto e’: “siccome il th e’ una brutta bestia che sanno usare solo gli inglesi, scegliamo il nostro suono piu’ simile (e fino a qui sono d’accordo): za (qui invece sono perplesso)”. Ora provate a pensare a una qualunque frase e metteteci “za” al posto di “the”: capito, cosa intendo? per non parlare delle erre e delle elle…Qualche esempio? The Clash – Police on my back detto da un giapponese suona piu’ o meno Za Kurasshiu – Porisu on mai bakku; Style diventa Sutairu; Rolling Stone Roringu Sutoonu e cosi’ via. Effettivamente anch’io mi fare qualche problema ad andare a chiedere al Tower Records di Piccadilly, l’ultimo album di “Pooru Weraa”, pero’ davanti alla faccia attonita del commesso, qualche dubbio che magari potrei provare a cambiare la pronuncia, mi verrebbe.

Eh va be’, sono fatti cosi’. Di certo pero’ per i giapponesi, l’inglese e’ davvero un tallone di achille, e siccome sono un popolo che non ama mostrare le proprie debolezze, cercano di farne a meno o comunque di limitarne l’uso. La lingua giapponese e’ gia’ abbastanza complicata per perdere tempo con altri idiomi: ecco questa e’ la sensazione che provo quando mi sento dire “Sorry, i don’t speak english”. Buffo: un comportamento alla fine molto simile a quello della maggior parte degli americani che non prendono nemmeno in considerazione di imparare un’altra lingua.

Annunci

8 commenti on “Inglese in Giappone”

  1. maxito ha detto:

    Certo che ‘sti jappi son proprio strani…. ma in che “ginepraio” sei andato a cacciarti? 😉
    BTW, guarda che quando verremo a trovarti (con Sofia) dovrai farci da guida ed il giapponese dovrai parlarlo come se fossi nato lì…….

  2. Lorenzo ha detto:

    Non vedo l’ora! e complimenti per la scelta del nome.

  3. 111z ha detto:

    Sardo parlano, ah!

  4. luisn. ha detto:

    noios volvam savèr

  5. Lorenzo ha detto:

    esatto: mi sa che il mio giapponese suona cosi’.

  6. marco ammannati ha detto:

    A Lore’
    Pero’ ti sei dimenticato di spiegare che il motivo per cui sono in difficolta’ a pronunciare i suoni gutturali e’ dato dall’assenza di questi suoni nella fonetica della lingua giapponese, che dispone di suoni solo sillabici dove due consonanti di fila non esistono e dove una consonante e’ sempre seguita da una vocale. Per cui prova a immaginarti se tu fossi cresciuto tutta una vita in una lingua italiana dove lo sutesso fenomeno ti avurebbe porutato ad abituaruti a sapere puronunociare soro dere bere furasi come quesuta, poi bedurai che anke te diresuti Pooru Weraa.

    Poi pero’ uno si farma e dice. Ok, siete stati educati cosi, pero’ perche’ cazzo tutti gli altri al mondo ce la fanno a imparare a pronunciare qualsiasi suono bene o male, e voi giappo invece no?

    Risposta: Sono un branco di handicappati

    Ha! ha! ha!

    xm

  7. Lorenzo ha detto:

    ah ah ah, non posso che quotarti maledetto pisano.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...