Yasukuni Jinja

Ieri pomeriggio sono stato al tempio di Yasukuni.

Parlare di questo posto significa affrontare un argomento sempre molto delicato: si tratta infatti di un tempio shinto dedicato agli spiriti dei soldati e dei civili che hanno servito la patria durante le guerre passate, sacrificando la vita all’imperatore. La cosa di per se non ha nulla di particolare visto che in tutto il mondo esistono monumenti al milite ignoto o in ricordo di battaglie. Qui pero’ la faccenda cambia: esiste infatti una sorta di “registro degli spiriti” dove sono annotati i caduti e, tra gli oltre due milioni di nomi, ci sono anche quelli di diversi criminali di guerra. In particolare sono scritti i nomi di oltre mille persone che, durante la seconda guerra mondiale, hanno commesso crimini contro la pace. Di questi, quattordici risultano essere criminali particolarmente efferati.

Le polemiche che si scatenano (in particolare con Cina e Corea) tutte le volte che un ministro del governo fa visita, sono ben note. Aggiungiamoci un museo militare, una statua dedicata al “valoroso aviatore” e la miscela e’ pronta. Effettivamente si respira un’aria un po’ cosi: un misto di nazionalismo decadente, con un via vai continuo di anziani, impiegati e studenti che con veemenza chiedono alle varie divinita’ di proteggerli, monaci, lapidi, guardie giurate, cartelli che invitano a non fare interviste senza permesso, simboli imperiali, il tutto nel crepuscolo di fine settembre.

Eppure nonostante tutto, e’ un posto davvero bello, silenzioso e con ampi spazi, cosa rara a Tokyo. E che piaccia o no, rappresenta un aspetto fondamentale della cultura giapponese: l’orgoglio per il proprio paese e il rispetto per i defunti. Certo a volte prende una piega che conosciamo anche noi, un po’ sinistra, fatta di nazionalismo e bandiere, ma credo che questi siano aspetti secondari e non riflettano lo spirito reale di questo luogo decisamente pacifico e con un dolore sottile.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...