Tre anni, una pietra, una possibilita’

Un proverbio giapponese recita “Ishi no ue ni mo sannen” (traducibile in “tre anni sopra una pietra”) spiega l’importanza di perseverare e fissare degli obiettivi.

Beh guarda caso, dopo tre anni di vita a Tokyo, ho iniziato a lavorare per un’azienda italiana che da qualche anno e’ sbarcata in Giappone: si chiama YOOX e vende abbigliamento on line. Ho a disposizione uno studio dove passo le giornate a fotografare oggetti e abiti (indossati e non), seguendo delle indicazioni molto precise.

E’ la prima volta che lavoro all’interno di un’azienda e anche se non sono assunto, cerco di capire quelle che sono le dinamiche che la regolano, con la tipica faccia di chi scopre l’acqua calda.

Sicuramente la parte forse più interessante e’ il contesto nel quale e’ ospitato lo studio: e’ un enorme centro di smistamento del più importante corriere giapponese, Kuroneko Yamato, in una zona industriale a ridosso del mare, tra Kawasaki e Yokohama. Gli italiani hanno preso in affitto degli spazi all’interno di questa struttura, principalmente magazzini oltre allo studio dove lavoro.

Il contesto dicevo: essendo un’azienda vecchio stampo e con un’immagine molto riconoscibile, i dipendenti indossano tutti una divisa da lavoro, beige e verde con inserti gialli (non proprio il massimo dell’accostamento cromatico). Lungo i corridoi, ci sono dei poster molto divertenti, che spiegano come indossare l’uniforme e le cose da evitare: maniche e/o pantaloni arrotolati, cappellino storto, camicia fuori dai pantaloni etc. Hanno usato due del personale come modelli e la cosa che mi piace di più’ e’ la versione “sbagliata” femminile, con una parrucca rosso fuoco: come dire non esagerate con la tintura dei capelli. Quando i dipendenti ti incrociano per i corridoi, ti salutano in maniera molto vigorosa (solo a parole, son sempre giapponesi) e prima di iniziare a lavorare, fanno delle riunioni dove stabiliscono gli obiettivi giornalieri e i compiti assegnati, oltre a un po’ di ginnastica.

Comunque, il lavoro e’ molto impegnativo, un po’ perché sono all’inizio, un po perché al momento sono l’unico fotografo e mi devo occupare di tutto. Agosto e’ passato senza vacanze e i prossimi mesi saranno di fuoco: ecco il motivo per cui non aggiorno il blog da tempo. Ma sinceramente, sono molto contento, anche perché senza questa possibilità, sarei dovuto rientrare in Italia a fine anno.

E’ il momento di alzarsi dalla pietra e darsi da fare.

About these ads

13 commenti on “Tre anni, una pietra, una possibilita’”

  1. dario scrive:

    ciao socio!
    sono contento di sentire di questo nuovo lavoro…!
    e dei tuoi nuovi… obiettivi…
    anche se ti condurrà nel tetro mondo del lavoro da dipendente….!!!!
    io con la CRI ormai ci sono abituato…
    un abbraccio, anche dal vigo!!!!!!!

  2. Lorenzo Barassi scrive:

    Gigi!
    Grazie del messaggio.
    Per adesso nessun pericolo assunzione…alla vecchia 100% Fuorifuoco Style.
    Salutami tanto il Vigo!

  3. petti jane scrive:

    Good luck :)

    Petti Jane

  4. disma scrive:

    a me quell’accostamento lì che dici te mi piace da matti, sarà che sono daltonico. Di nuovo in bocca a tutto per il tuo lavoro!

  5. Portinaio scrive:

    Se cerchi un assistente fotografo io sono bravissimo a portare le borse, pulire i bagni e portare il caffè! :-P

  6. alice scrive:

    in bocca al lupo!

  7. Deborah scrive:

    Io mi offro come post produzione e scontorni!!! a parte gli scherzi metticela tutta in bocca al lupo!

  8. pacomino scrive:

    grande Lore!
    sapevo che ce l’avresti fatta prima o poi…
    in coolo alla balena (che mi sembra più adatto al posto)!!!

  9. sergio brunozzi scrive:

    mentre in Giappone ci si rimbocca le maniche per superare la grave crisi economica che coinvolge tutte le nazioni, o quasi tutte, in Italia la Camusso indice uno sciopero generale appoggiata dalla ‘sinistra’ in barba ai veri problemi del paese. La crisi industriale italiana viene ‘aiutata’ dai sindacati irresponsabili che non amano l’Italia. Riporterò il tuo scrip sul mio blog con il relativo commento.
    Sergio Brunozzi.

  10. maxito scrive:

    Bella lì. ;)

  11. baroccogiapponese scrive:

    Grande! In bocca al lupo!

  12. Eleonora scrive:

    Complimenti per il lavoro, conosco la ditta citata.
    Ah si, e se ti serve un assistente fotografo io mi candido eh :)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 536 follower